Come scegliere un binocolo

La scelta di uno strumento di osservazione adeguato alle nostre esigenze talvolta si rivela molto ardua e complessa.

Il binocolo è lo strumento per osservazione più versatile, trasportabile e di utilizzo immediato.

Esistono decine di modelli di binocoli tutti differenti e distinguerli è complicato, per questo siamo a vostra completa disposizione per informazioni o prove nel nostro negozio in via IV Novembre 103 a Giussano (MB) - Per ulteriori dettagli vedi sezione "Dove siamo"

I binocoli esistono di tutte le dimensioni, pesi e grandezze; anche se apparentemente per peso ed estetica risultano molto simili, due binocoli possono avere differenze qualitative e prestazionali enormi, dovute in gran parte alla qualità delle lenti e delle meccaniche.

Artesky nel suo negozio ha selezionato solamente le migliori marche e prodotti da offrire agli appassionati.

Costruzione ottico meccanica

La costruzione ottica e meccanica è una parte fondamentale del binocolo, questa infatti permette di avere immagini nitide e luminose fino a bordo campo.

Il binocolo è un sistema ottico creato da due sistemi paralleli, questi piccoli telescopi identici per funzionare al meglio devono essere perfettamente in asse e ben connessi tra di loro.

Cosa significano le cifre su un binocolo?

Le cifre incise su un binocolo, ad esempio 8x32, stanno a significare che il binocolo in questione ha 8 ingrandimenti cioè vediamo l’oggetto inquadrato 8 volte più vicino, mentre il 32 sta a significare il diametro dello strumento ottico.

In generale i binocoli hanno ingrandimenti da 4 a 25 e un diametro dell’obiettivo da 20 a 100mm; da diverse combinazioni di queste caratteristiche, risultano binocoli diversi per finalità diverse.

La lente più vicina all’occhio è detta oculare, mentre la ghiera in gomma o metallo sulla quale appoggiamo l’occhio è detta conchiglia.

I binocoli sono tutti uguali internamente?

No, esistono due grandi tipologie di binocoli che si differenziano in base al sistema di inversione interno in uso.

L’immagine osservata si presenta rovesciata nel binocolo, il sistema di inversione si occupa di raddrizzarla di nuovo e offrirla agli occhi; il sistema è costituito da prismi in cui la luce viene raddrizzata.

I binocoli classici sono a prismi di Porro, lo strumento si presenta con una forma allargata e più ingombrante rispetto ai binocoli più moderni.

I binocoli più recenti sono quelli con prismi a tetto che determinano una forma più allungata e slanciata dello strumento; il sistema con prismi di Porro è molto più semplice come costruzione, mentre il sistema “a tetto” è più complesso e occorre una maggior precisione nell’allineamento del sistema ottico.

Foto da Binomania.it

Che cos’è la messa a fuoco

La messa a fuoco nei binocoli è fondamentale, una buona messa a fuoco rende più semplice rendere l’immagine e migliorarne i dettagli.

Nella maggior parte dei binocoli la messa a fuoco è centrale ed è costituita da una ghiera posizionata al centro, a seconda del movimento di regolazione che applico, l’immagine diventa nitida e perfettamente settata secondo i miei parametri ottici.

Esiste una seconda ghiera, che possiedono solo i binocoli di fascia media/alta, chiamata di compensazione diottrica che consente di regolare lo strumento a seconda delle proprie diottrie.

Nei binocoli di fascia più alta, questa ghiera è inserita nel sistema di messa a fuoco.

Posso utilizzare il binocolo con gli occhiali?

Generalmente è preferibile togliere gli occhiali e utilizzare il sistema di messa a fuoco del binocolo per correggere i difetti visivi, tuttavia nelle persone che soffrono di astigmatismo o altri disturbi ottici è necessario se no obbligatorio l’utilizzo di occhiali.

Le conchiglie degli oculari, la maggior parte dei binocoli ne è provvista, consentono di essere avvitate o svitate per consentire l’utilizzo con o senza gli occhiali.

Molti binocoli possiedono una distanza della pupilla di uscita ottimale per l’utilizzo anche con gli occhiali, solitamente i binocoli di fascia più alta hanno una pupilla di uscita superiore ai 21mm che li rende perfetti per l’utilizzo con occhiali da vista di qualsiasi genere.

Diverse caratteristiche dei binocoli

Come per il telescopio e il cannocchiale non esiste un binocolo universale perfetto, il binocolo che sceglieremo sarà quindi un ottimo e valido compromesso tra le caratteristiche principali nelle quali si suddividono i binocoli: dimensioni, ingrandimento, luminosità.

Se aumentiamo l’ingrandimento potremo scorgere maggiori dettagli nel soggetto che stiamo osservando, tuttavia perderemo luminosità e campo visivo, ossia la porzione di spazio che possiamo osservare.

Se siete amanti dei viaggi o delle passeggiate in montagna o nei boschi, un secondo binocolo da tenere nel cruscotto dell’auto è sicuramente un’ottima scelta; per brevi osservazioni un binocolo del peso di circa 200g e combinazione da 8x25 oppure 10x25 è veramente il massimo, inoltre è pieghevole e si può riporre in un taschino.

La luminosità in particolare è determinante, infatti più un binocolo ha un obiettivo grande, maggiore sarà la quantità di luce che questo riesce a raccogliere.

Questo risulta determinante per osservazioni prima dell’alba o dopo il tramonto, in condizioni di scarsa luce.

La luminosità di questo binocolo non sarà il punto di forza, tuttavia è leggero e trasportabile, due aspetti da non sottovalutare in un binocolo; i migliori marchi offrono strumenti pocket con caratteristiche estreme per la loro grandezza, tanto da considerarli dei veri e propri gioielli di tecnologia.

Vi ricordiamo che se avete dubbi o commenti siamo a vostra completa disposizione.

Chi invece ama viaggiare e fare lunghe camminate con osservazioni prolungate, ma desidera luminosità maggiore e leggerezza solitamente si rivolge a binocoli con combinazioni 8/10x30/32 oppure 8/10x42.

Queste sono delle combinazioni classiche che da sempre sono le più scelte dagli appassionati; tuttavia se il binocolo serve per osservare all’alba o al crepuscolo da postazioni fisse e facilmente raggiungibili, il peso diventa poco importante come fattore mentre la luminosità è determinante.

Un obiettivo da 50 o 56mm con un ingrandimento non troppo alto (8x56 ad esempio) è definito come combinazione crepuscolare, quindi un binocolo dalle caratteristiche perfette per osservazioni prolungate in condizioni di scarsa luminosità; obbligatoriamente uno strumento peserà più di 1 kg.

Se desideriamo avere altissimi ingrandimenti per osservazioni da distanze generose, dovremo spostarci su uno strumento con un grande obiettivo ed elevati ingrandimenti con la perdita inevitabile di luminosità (15x56,20x80,25x100)

Con l’utilizzo di binocoli ad elevati ingrandimenti, il tremolio che deriva dai nostri movimenti è un fattore da non sottovalutare e determinante se il binocolo viene utilizzato in barca; qui la combinazione per eccellenza è quella 7x50 oppure 8x42.

Pertanto se dovete utilizzare il binocolo in barca o per modelli di attività simili vi consigliamo una di queste combinazioni, inoltre è consigliabile un binocolo impermeabile all’acqua.

Uno strumento di design

Accanto alle tradizionali caratteristiche e prestazioni tecniche dei migliori binocoli come la definizione dell’immagine, il contrasto, la luminosità e la loro funzionalità anche in condizioni climatiche estreme oppure dopo essere caduti nell’acqua; il design è un requisito fondamentale.

I binocoli migliori utilizzano materiali che consentono all’utente un utilizzo rapido, comodo, stabile e di qualità mantenendo una linea estetica accattivante e molto ergonomica.

Tutti sono rivestiti esternamente da gomma, un materiale che a differenza della plastica, della pelle o del metallo protegge dai colpi e non scivola facilmente, inoltre limita in inverno la sensazione di freddo al contatto con le dita.

La maggior parte dei binocoli prodotti sono di colore verde o nero che richiamano i colori della natura, tuttavia il design non è solo puramente estetico ma è frutto di attenti studi anche ergonomici dello strumento; come ad esempio la possibilità di osservare con gli occhiali attraverso un binocolo.

I binocoli più prestigiosi utilizzano anche un sistema intelligente di distribuzione del peso, posizionando il baricentro in modo ottimale rispetto alla nostra presa.

Uno strumento comodo avrà sempre due incavi per permettere di posizionare facilmente le dita e garantire una presa più salda e comoda anche per un lungo periodo osservativo.

Per evitare un continuo peso sul collo durante il trasporto a tracolla del proprio binocolo, è possibile utilizzare delle bretelle elastiche che si fissano sulle spalle, in questo modo potrò trasportare lo strumento anche per lunghissime camminate senza sentirne minimamente il peso.

La qualità in un binocolo, un requisito fondamentale

I ragionamenti che abbiamo fatto sui vari tipi di binocolo e meccaniche valgono sempre per qualsiasi marca, modello o livello qualitativo del nostro strumento ottico, a parità di ingrandimenti e diametro di quest’ultimo.

Questi sono compromessi necessari e in un certo senso limitati tra il rapporto diametro e ingrandimento ; ma dove non si possono accettare compromessi è nella lavorazione delle lenti, nella robustezza, nella qualità dell’ottica e della meccanica e nella precisione.

Questo non solo per diminuire il piacere dell’osservazione o perché dobbiamo sostituire lo strumento ogni tre anni, ma soprattutto per preservare la salute dei nostri occhi, requisito assolutamente fondamentale per un binocolo.

Il binocolo perfetto, come già detto sopra, non esiste quindi non potremo vedere di notte come di giorno.

Grazie al progresso tecnologico tuttavia è possibile ottenere numerosi vantaggi in termini di luminosità e qui la qualità delle lenti gioca un ruolo decisivo.

Infatti è possibile che la luce, sia come qualità che come quantità, venga rovesciata, ingrandita e “dirottata” verso l’occhio, e come negli strumenti delle migliori marche questo possa avvenire senza distorsioni o aberrazioni.

La luminosità di uno strumento dipende pressochè dalle dimensioni più o meno generose dell’obiettivo, infatti più è grande l’apertura, maggiore sarà la quantità di luce raccolta.

Ma quanta luce arriva veramente all’occhio?

Questa tematica è molto complessa da affrontare in quanto entra in gioco sia la fisica che la chimica tuttavia è sufficiente sapere che nessun vetro è immune alle leggi fisico-chimiche per cui dal 3 al 5% della luce che colpisce frontalmente una superficie viene immediatamente riflessa, quindi la perderemo per sempre invece di convogliarla all’interno del nostro strumento, questo accade sia in entrata che in uscita della lente.

In base a questo ragionamento un binocolo privo di trattamenti anti-riflesso (molti binocoli estremamente economici <70.00€ ne sono privi) e con sistema di prismi a tetto può portare ad una riduzione della luce che arriva al nostro occhio fino al 60%!

Praticamente è come aver più che dimezzato la quantità di luce assorbita da nostro strumento.

Se il binocolo viene trattato adeguatamente è possibile avere una trasmissione della luce fino al 98% nei migliori strumenti, tutto ciò grazie a degli strati di rivestimenti anti-riflesso che vengono vaporizzati su tutte le superfici delle lenti, creando di fatto un sistema perfetto per non perdere nessun dettaglio.

I binocoli più economici che facilmente troviamo su internet nelle catene di grossa distribuzione dichiarano di essere rivestiti, tuttavia il loro rivestimento si basa solamente su un limitato utilizzo di questa tecnica solo sulle lenti più esterne e non su quelle interne.

A questo proposito, Artesky seleziona personalmente tutti gli strumenti che vengono venduti nel suo negozio in modo da offrire la massima qualità e professionalità.

La dispersione della luce è un altro aspetto molto critico infatti la forte riflessione luminosa “danneggia” la qualità della luce che viene trasmessa, quindi il fenomeno è esattamente l’opposto del precedente.

Per evitare ciò ogni binocolo di qualità utilizza un sistema di micro rivestimenti (in argento sui binocoli di alta gamma) che permettano alla luce di fermarsi in un punto ben preciso, in modo da consentirci un’illuminazione completa e molto precisa sul nostro occhio, evitando fastidiosi riflessi interni.

Tutte queste tecnologie all’avanguardia sono applicate all’estremo sui binocoli di alta gamma come Swarovski Optik, consentendoci di ottenere immagini ricche di dettagli, colori e un’esperienza visiva unica.

Ecco perché molte volte un piccolo 8x30 di alta gamme risulta più luminoso e soddisfacente di un grande 10x56 di media-bassa gamma.

Qual è il miglior binocolo per iniziare?

Come diciamo sempre ai nostri clienti, il miglior binocolo è quello con il quale vi trovate più a vostro agio.

In base a quanto detto finora la qualità non deve essere mai sottovalutata, quindi dobbiamo scegliere il miglior binocolo che fa al caso nostro secondo il rapporto qualità/prezzo.

Scegliendo un binocolo inferiore alle 500.00€ non significa che stiamo acquistando uno strumento di basso livello, tuttavia dovremo immaginare i risultati che ci potrà dare nelle condizioni sopracitate e che queste non potranno essere sempre ottimali.

Se abbiamo a disposizione un budget più elevato possiamo andare a scegliere binocoli tra le 500.00€ e le 1000.00€ che ci garantiranno risultati molto più sorprendenti , anche in condizioni di scarsa luminosità.

Se invece vogliamo acquistare un unico binocolo per la vita, quindi un binocolo che potremo tenere per oltre 30 anni e che sarà ancora perfetto dopo tutto questo tempo, allora dobbiamo superare la soglia delle 1000.00€ e dirigerci su marchi ben specifici come Swarovski Optik.

Quando ad esempio andate dall’ottico e questo vi propone degli occhiali da centinaia di euro, siamo ben consapevoli della qualità ottica dello strumento che stiamo acquistando, lo stesso vale per i binocoli.

Anche in uno strumento di 100-150€ è racchiusa una tecnologia tale che ci permette di osservare con prestazioni accettabili; spesso molti rimangono sgomenti a sentire che un binocolo costa 100€, tuttavia a questo punto avrete capito quanto lavoro e tecnologia ci sia dietro lo sviluppo di un binocolo.

Ho ancora dei dubbi, cosa posso fare?

Se hai ancora dei dubbi sulla tua scelta non esitare contattarci in qualsiasi momento, ecco i nostri contatti:

Telefono0362310657
Emailinfo@artesky.it